info@aksilia.com
+39 347 5748387
+39 02 40703351

Industria 4.0: intelligenza artificiale, blockchain e IoT, 45 milioni alle imprese per progetti innovativi

Industria 4.0: intelligenza artificiale, blockchain e IoT, 45 milioni alle imprese per progetti innovativi

intelligenza artificiale

Si chiama Fondo per lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e IoT (Internet of Things). La dotazione iniziale è di 45 milioni di euro e l’obiettivo è di promuovere la competitività e la produttività del sistema imprenditoriale con progetti di ricerca e innovazione tecnologica nell’ambito del programma Industria 4.0

A leggere nelle pieghe del decreto attuativo del Mise che introduce questo nuova forma di finanziamento agevolato per la realizzazione di progetti innovativi nell’ambito del piano Industria 4.0 emergono due interessanti dettagli. 

Innanzitutto i 45 milioni di euro del Fondo possono essere aumentati con i contributi volontari di enti, associazioni, imprese e singoli cittadini. Quindi possono essere combinati con fondi e risorse nazionali o comunitarie per favorire l’integrazione con i finanziamenti di ricerca europei e nazionali. 

Nel decreto del Ministero dello Sviluppo economico si legge che una quota di finanziamenti del Fondo per lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e Internet of Things è riservata alle attività situate in Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna

Tuttavia se entro sei mesi dall’apertura dei termini per la presentazione delle domande i progetti legati a queste regioni non sono avviati, le risorse possono essere utilizzate per le richieste arrivate da tutto il territorio nazionale.

Fondo progetti innovativi: quando presentare le domande

Dal punto di vista procedurale, il Ministero dell’Economia ha firmato il decreto e lo ha trasmesso alla Corte dei Conti per la registrazione. Dopodiché con un successivo provvedimento, il Mise comunicherà le modalità e i termini di presentazione delle domande per la richiesta dei finanziamenti agevolati da parte di soggetti pubblici o privati, anche in forma congiunta tra loro. 

Per il monitoraggio dello stato di realizzazione dei progetti di sviluppo, applicazione e trasferimento tecnologico alle imprese, il Mise si avvale del supporto di Infratel.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: