info@aksilia.com
+39 347 5748387
+39 02 40703351

Finanza agevolata: cos’è e a chi affidarsi

Finanza agevolata: cos’è e a chi affidarsi

Industry 4.0

La Finanza Agevolata è la leva strategica per l’evoluzione e l’innovazione delle aziende.

Si tratta di concreti sostegni economici messi a Bando e caratterizzati da un settore specifico di intervento (es. innovazione tecnologica, indotto nautico, del fashion, imprenditoria femminile ecc.) e da un importo complessivo disponibile secondo i requisiti che l’imprenditore deve possedere.

Il beneficio di questi contributi non solo incentivano l’evoluzione delle imprese, ma rafforzano il tessuto imprenditoriale e di conseguenza aumentano il livello occupazionale.

Quali sono i contributi della Finanza Agevolata?

Esistono vari tipi di contributi: i finanziamenti a fondo perduto, i finanziamenti agevolati, gli sgravi fiscali e contributivi, la garanzia di credito e gli strumenti di intervento nel capitale di rischio.

I finanziamenti a fondo perduto favoriscono l’avviamento e/o lo sviluppo di realtà occupazionali e produttive. Viene eseguita un’ erogazione monetaria da parte di un soggetto esterno all’impresa (es. finanziaria regionale, Camera di Commercio): questi contributi non sono soggetti all’obbligo di restituzione. Il contributo viene effettivamente erogato solo a fronte della presentazione di tutte le fatture relative alle spese pagate per la realizzazione effettiva del progetto.

Il finanziamento agevolato è un prestito di durata variabile, concesso da un ente erogatore pubblico, da un istituto bancario o entrambi in regime di compartecipazione. Il tasso di interesse è molto inferiore rispetto ai tassi di mercato. Sono un’ottima opportunità per le aziende che, non avendo capitale proprio, possono acquistare beni strumentali che aiutino l’azienda a generare fatturato e di conseguenza negli anni a ripagare le rate del bene stesso.

Un altro tipo di contributo per la finanza agevolata è lo sgravio fiscale e contributivo, per incentivare determinate attività aziendali. Nel caso di sgravio fiscale verrà fatta una forma di credito d’imposta, mentre con lo sgravio contributivo verranno concesse agevolazioni per imprese che accetteranno di assumere determinate categorie di lavoratori.

E’ possibile inoltre ottenere un contributo come garanzia di credito, destinato a finalizzare l’attività di impresa. Consiste nella tutela delle esigenze economiche di un soggetto: sarà presente un soggetto garante che farà carico di sostenere un soggetto garantito.

Da non sottovalutare sono gli strumenti di intervento nel capitale di rischio, con la partecipazione di un partner istituzionale/pubblico con una quota di minoranza, nel capitale di rischio di una società richiedente.

grattacieli

Saranno considerate “ammissibili” le spese (costi e investimenti) che sono scritte e descritte in un bando o in un contributo pubblico. Queste spese sono considerate al netto dell’IVA.

Chi può usufruire di questi contributi?

La maggior parte dei contributi comunitari, regionali e nazionali è destinata alle micro, piccole e medie imprese, alle startup innovative, aspiranti imprenditori, imprenditoria femminile e giovanile e tanti altri settori.

E’ importante leggere con attenzione gli avvisi pubblici per capire quali siano i beneficiari dell’agevolazione: ogni bando descrive i beneficiari, il codice Ateco specifico, l’iscrizione al Registro delle Imprese della Camera di Commercio e il finanziamento che verrà dato.

Occorre attenersi ai requisiti di partecipazione e rispettare la tipologia di realtà interessata dal bando. Il progetto deve essere presentato correttamente, e rispecchiare lo spirito e la natura del programma europeo a cui si riferisce il bando.

Ma come orientarsi in queste informazioni?

Quanto è importante la presenza di una persona qualificata per la finanza agevolata?

Ai fini della presentazione della domanda per il bando diventa importante e fondamentale affidarsi ad una persona qualificata, come che sia in grado di assistere l’impresa durante tutte le fasi di questo percorso.

La figura più idonea è un Commercialista, ancor meglio se il professionista fa parte di una struttura organizzata e multidisciplinare, come Aksilia capace di far fronte a maggiori necessità.

Non sono molti i professionisti che si dedicano alla finanza agevolata, ma hanno un ruolo essenziale per una giusta consulenza per beneficiare dei bandi.

Ricordate che una buona consulenza inizia con un’analisi di fattibilità, per portare a compimento il progetto.

Tu sei fra coloro che possono utilizzare questi contributi? Scoprilo contattando i nostri Professionisti

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: